Stampa 3D Architettura

Stampa 3D architettura

Campo applicativo della stampa tridimensionale nell’architettura e design

La stampa dei file contenenti progetti o realizzazioni in formato tridimensionale sta acquisendo sempre maggiore importanza all’interno del recente panorama della comunicazione e nel settore industriale e sta espandendo in maniera esponenziale il suo campo di applicazione presentandosi anche nella progettazione degli spazi aperti, strade e parchi.

Nonostante la trasformazione dal tavolo da disegno ai monitor digitali, i plastici architettonici rimangono di grande valore, agevolando gli architetti nella creazione di rappresentazioni grafiche.

Un esempio significativo di questi nuovi sviluppi della stampa tridimensionale è identificabile nelle lavorazioni del settore dell’architettura e del design. In questo campo, infatti, riuscire ad avere un’anteprima tridimensionale di un futuro modello, oggetto, prototipo o progetto è chiaramente un vantaggio unico per avere un’idea precisa di come raggiungere il risultato desiderato. Migliori sono le tecnologie di stampa, più dettagliati saranno i prototipi.

Le stampe tridimensionali in architettura rappresentano un punto di forza per riuscire a ottimizzare i tempi di lavorazione e apportare le modifiche necessarie per raggiungere il proprio obiettivo senza ritardi o spiacevoli sorprese in fase di esecuzione del proprio progetto.

Le tecnologie di stampa 3D più popolari per la creazione di modelli architettonici sono stereolitografia (SLA), fusione a deposizione (FDM), sinterizzazione laser selettiva (SLS) e stampa con binder jetting.f

L’uso delle stampe tridimensionali nel design e architettura apre un mondo infinito di soluzioni creative, superando i metodi tradizionali di costruzione e prototipazione, e crea dei veri e propri modelli che richiedono costi e tempi di realizzazione minimi, nonché un esiguo apporto di capitale umano. I campi applicativi della stampa 3D sono molteplici ed includono:

  • creazione di modelli concettuali di base per decidere, tra le diverse opzioni, quali progetti meritano di essere sviluppati e portati avanti e quali vanno scartati in partenza, evitando sprechi di risorse umane e finanziarie e di tempo. Inoltre, si può anche decidere in quante parti creare il modello e successivamente montarlo, smontarlo e rimontarlo, oppure realizzare uno spaccato dello stesso per decidere cosa funziona e cosa non va proprio. Lo storico dei tentativi e delle proposte al cliente rimarrà sia sul computer sia stampato fisicamente, in modo tale che sia visibile e si abbia sempre sotto mano l’evoluzione delle varie fasi del progetto;
  • studi volumetrici e studi dell’impatto visivo che mostrano chiaramente il progetto di riferimento nell’ambiente circostante come, per esempio, la pianta di un’intera area in fase di progettazione che fornisce un’idea chiara delle relazioni spaziali tra i volumi dei diversi elementi in quello specifico contesto. Questo aspetto risulta essere molto utile nel campo della progettazione urbanistica per mostrare i diversi edifici con altezze ed espansioni differenti;modelli di edifici per creare, tramite la stampa tridimensionale, il modello dell’immobile perfettamente in scala e fedele all’originale, nonché al fine di aiutare a comprendere l’aspetto reale una volta terminato il lavoro con una precisione e un dettaglio inarrivabile per un render cartaceo. Gli edifici stampati in 3D fanno ancora parte del campo di architettura sperimentale, ma ci si può già rendere conto del fondamentale ruolo della produzione digitale nella costruzione e progettazione creativa, non solo di edifici ma di intere sezioni urbane, parchi, spazi aperti e installazioni museali;
  • presentazioni ad effetto per i potenziali clienti con stampati tridimensionali che illustrano visivamente i punti salienti del progetto. Grazie a questo elemento la comunicazione con i clienti sarà sicuramente ottimizzata e agevolata da questo tipo di presentazioni. Inoltre, il plastico 3D è un ottimo strumento di marketing in quanto, a differenza dei render cartacei, contribuisce a dare un senso di solidità al progetto, e può essere utilizzato per esposizioni in fiere o manifestazioni. Per architetti e designer poter presentare un modello 3D per condividere un’idea innovativa ha un impatto molto più incisivo che mostrare un file digitale e il vantaggio della stampa tridimensionale risiede proprio nella sua capacità di dare vita alle idee migliori del cliente nel campo della progettazione architettonica, design, product design, home design, fashion design, allestimenti museali, merchandising, ideazione dei packaging e molto altro ancora.

Architetti, ingegneri, progettisti e designer sono d’accordo nel ritenere la stampa 3D rivoluzionaria per architettura e design, dato che permette di realizzare diversi prototipi in breve tempo, riducendo, se non eliminando, ogni ambiguità e interpretazione sbagliata nell’esecuzione del progetto. Le stampanti tridimensionali sono strumenti estremamente versatili e traversali che nella fase di progettazione consentono di ridurre il numero di passaggi che portano alla creazione del modello con conseguente notevole risparmio in termini di tempo, costo e impiego di risorse umane.

Il progetto virtuale tridimensionale redatto sul computer viene poi stampato direttamente con un abbattimento della fase di creazione del modello. Inoltre, viene mantenuto un livello altissimo di rifinitura con un pieno controllo di quanto e come scendere nel dettaglio anche riguardo alla percezione del materiale e texture della superficie. Ma questi sono solo alcuni dei vantaggi stampa 3D architettura e design e ci sono davvero moltissime altre possibilità di sviluppo nel settore.

Fattori da considerare nella stampa 3D per architettura e design

1) Team di professionisti al supporto dell’architetto o designer

Sembra inutile sottolineare che per ottenere un lavoro di qualità nell’architettura, con tempi e costi contenuti, e che soddisfi a pieno le necessità del cliente, bisogna affidarsi a dei professionisti del settore, in grado di proporre un servizio di 3D printing ottimale anche per la richiesta più esigente. È, pertanto, necessario un team composti di esperti del settore capace di supportare gli architetti nei loro progetti di stampa 3D architettura, stampa 3D plastici, stampa 3D architettura e design nonché nei progetti di architettura sperimentale. Calibrare le prestazioni sulla base delle esigenze del cliente, del suo budget e del risultato finale è indispensabile in questo campo per soddisfare tutte le richieste.

2) Macchinari con cui si eseguono la stampa 3D in architettura

Un altro importante fattore da considerare è l’alta qualità dei macchinari con cui vengono eseguiti gli stampati 3D. Infatti, per svolgere questo compito, le stampanti e gli scanner tridimensionali devono essere dotate di altissima sensibilità tecnologica e capaci di riprodurre texture, consistenze e colori per ottenere progetti estremamente realistici. Questi strumenti permettono di utilizzare elaborate tecnologie di modellazione e stampa, per realizzare soluzioni che mirano a semplificare la realizzazione di prototipi e oggettistica di uso comune, personale o imprenditoriale trasformare un’idea del professionista, alla bozza digitale sino al modello fisico.

3) Tipologie per progetti

È possibile distinguere diverse tipologie di stampa a seconda del budget e del risultato che si intende raggiungere. Per quanto riguarda i materiali si può contare su un’ampia gamma di materiali per gli stampati tridimensionali di alta qualità che include resine, termoplastiche e metalli e, di seguito, una veloce presentazione dei principali.

In plastica, o meglio, in polvere di poliammide fine chiamata tecnicamente PA12 è perfetta sia per i designer alle prime armi che per i professionisti con tanti anni di esperienza, grazie alla sua altissima precisione e al suo costo contenuto. I principali vantaggi del suo utilizzo sono le elevate possibilità di personalizzazione e i tempi rapidi di produzione di modelli. Nella produzione di plastici è importante avere la possibilità di scegliere fra le diverse modalità o anche una sinergia di diverse tecnologie in modo tale da garantire un servizio totalmente aderente alle esigenze del cliente, di alta qualità e conforme al risultato finale e di budget prefissato.

Quando si disegnano nuovi prodotti o alcune dello loro componenti, una delle caratteristiche essenziali del progetto è senz’altro il colore. Le stampe tridimensionali a colori in quadricromia sono, infatti, molto utili nel campo specifico della progettazione e realizzazione degli oggetti di design. Una volta che viene scelta la forma, il colore e il materiale del prodotto consentirà un’assoluta uniformità fra tutti i pezzi senza neanche una minima variazione delle loro caratteristiche e con una precisa riproduzione del colore scelto.

Un’altra metodologia di stampa tridimensionale che permette di ottenere ottimi risultati è la stampa in resina, ideale per la realizzazione di prototipi, attrezzature, modelli e varie tipologie di stampati. Questo tipo di tecnologia tridimensionale applicata all’architettura e design consente di stampare particolari minuzie, piccoli particolari e minimi dettagli anche ad alta definizione permettendo di portare avanti interessanti ed innovative sperimentazioni sul design dei prodotti. Un campo moderno e audace di applicazione è, per esempio, il design delle calzature e, nello specifico, nel disegno dei tacchi ma è ottimale per ogni tipo di sperimentazione e per dare libero sfogo alla propria inventiva.

Un’ultima tipologia da citare è la stampa 3D di alta qualità in metallo come, ad esempio, alluminio o acciaio inossidabile per creare pezzi di estrema precisione con piccolissimi dettagli, praticamente non visibili all’occhio umano. Tecnologia all’avanguardia che trova applicazione nel campo della meccanica di precisione, gioielleria, laboratori orafi e accessori moda che richiedono una produzione di complesse geometrie e spessori non facili da ottenere attraverso i tradizionali metodi di lavorazione dei metalli. Questi prodotti possono, invece, essere inseriti sul mercato di riferimento con una velocità sempre crescente.

4) Possibilità di personalizzazione dei progetti tridimensionali di architettura e design

Poter scegliere fra diversi materiali e tra diverse tecnologie, nonché la precisione dimensionale e la possibilità di realizzare geometri di qualsiasi complessità, rendono la stampa 3D uno strumento fondamentale anche nel settore del product design. I product designer possono quindi testare le loro idee, vederle realizzate in concreto e ricevere un feedback diretto dal cliente. Inoltre, la stampa tridimensionale consente differenti e molteplici iterazioni dello stesso pezzo o della stessa parte dell’oggetto permettendo modifiche della forma e riprogettazioni varie finché il prodotto non incontra i gusti del cliente o l’idea di partenza del designer stesso.

La stampa tridimensionale di plastici di design garantisce, altresì, un’ampia libertà di personalizzazione degli oggetti, dando la possibilità ai disegnatori di liberare la propria fantasia e creatività in merito a colore, texture, trasparenza, flessibilità, apposizioni di scritte, grafiche e foto, loghi e molto altro. Stanno diventando sempre più diffusi i mobili stampati in 3D come tavoli, sedie, e sgabelli ma anche elementi decorativi più piccoli come statuine ornamentali e vasi.

Anche se non interamente stampati in 3D, moltissimi oggetti contengono delle parti lavorate con metodi tradizionali e altre componenti realizzati con queste moderne tecnologie in una innovativa commistione di stili e materiali, permettendo in questo modo un lavoro “modulare”.

Moltissimi produttori e designer stanno usando le stampe tridimensionali per accrescere la complessità dei propri progetti e offrire mobili sempre più personalizzabili in modo tale da offrire ai propri clienti ampie possibilità di scelta sul materiale e sulle forme del proprio arredamento. Alcune di queste creazioni si iniziano a vedere anche nelle città come Lucca che dispone di panchine stampate in 3D installate nel centro della città o anche Amsterdam o ancora, in Grecia, lungo la costa a Salonicco.

In conclusione, se si è attivi in questo campo non bisogna farsi cogliere impreparati perché i migliori architetti e designer hanno già ribadito più volte e in diverse autorevoli sedi che la stampa tridimensionale ha segnato un punto di svolta nella progettazione, migliorandone incredibilmente i modelli e i prototipi.

Pertanto, questa è un’area in cui arriveranno moltissimi nuovi sviluppi in un futuro non troppo lontano e per stare al passo bisogna tenersi costantemente aggiornati. Per ottenere i migliori servizi di stampa tridimensionale sul mercato c’è un’unica soluzione: affidarsi all’esperienza degli esperti nel settore. Trovare il partner giusto significa portare avanti in totale sicurezza ogni tipologia di progetto di stampa 3D nel campo dell’architettura e design, un partner in grado di comprendere le esigenze del singolo o dell’impresa operante nel mondo del design e architettura. FAMA 3D è il partner giusto per la stampa del piccolo e del grande formato che saprà ascoltare le esigenze dei clienti in modo puntuale e proporre la soluzione migliore. Inizia subito a dare vita al tuo progetto architettonico o di design chiedendo un preventivo per la stampa 3D istantaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × tre =

PREVENTIVO

Chiedi subito il tuo preventivo:

Preventivo BusinessPreventivo Privati

CONTATTACI